logo rallylink 200

Memorial Conrero. Il Canavese si prepara alla grande corsa nel nome di “Penna Bianca”

Appuntamento venerdì sera a Quincinetto per la via della gara con circa 80 vetture al via, fra le quali Audi Quattro, Porsche, Ford Escort RS, Opel Kadett GT/E e Fiat 124 Abarth. Grandi favoriti il bresciano Nicholas Montini, campione italiano rally 2014, il saluzzese Giancarlo Risso, il campione europeo autocross Erminio Forti e lo scozzese Callum Guy. Nutrita la pattuglia dei canavesani, guidata da Claudio e Daniele Ferron, dei torinesi e dei valdostani che schierano il rientrante Roberto Nale. Due le tappe in programma fra venerdì e sabato, con 11 prove di precisione per complessivi 329,550 chilometri di percorso, 90,850 dei quali cronometrati

QUINCINETTO (TO) – Ultimi giorni di attesa prima di vedere accendersi il semaforo verde per l'edizione 2015 del Memorial Conrero, la gara di autostoriche dedicata a Virgilio Conrero, il mago dei motori (più di mille vittorie al suo attivo) soprannominato “Penna Bianca” per la sua chioma candida.

Saranno circa ottanta le vetture che scaleranno venerdì sera la pedana di partenza a Quincinetto. Fra i protagonisti ci sarà sicuramente il bresciano Nicholas Montini, affiancato da Romano Belfiore campione italiano in carica e vincitore dell'edizione dello scorso anno. Il principale avversario del 25enne pilota della Porsche 911 RS ci sarà …. il padre Roberto, con la Porsche 911 SC, navigato da Erika Zoanni. Numerosa la pattuglia locale con in primo piano i canavesani Claudio-Daniele Ferron, Opel Kadett GT/E, Germano Cretier e Matteo Noro, Ford Escort RS, Ettore Amione-Andrea Piano, Volkswagen Golf GTI.

Altrettanto compatta la squadra dei torinesi con Mario e Corrado Morando e Nello Parisi-Giussy D'Angelo, entrambi su Porsche 911S, Bruno Graglia-Roberto Barbero e Adriano Salvi-Enzo Germano con le Fiat 124 Abarth ed ancora Vittorio Novo ed Elio Baldi con la BMW 2002 Ti

Nutrita la pattuglia valdostana guidata dal rientrante Roberto Nale, che dividerà una Opel Ascona SR 1900 con il concittadino Stefano Marchetto, quindi Walter Lyveroulaz-Eric Robbin, Porsche 911 Carrera, Fulvio Calvetti che avrà al suo fianco la moglie canavesana Giulia Conti (Porsche 911 RS)ed ancora “Robert”-Luca Lucini, Lancia Fulvia HF; al via anche i coniugi vercellesi Valter Anziliero-Anna Berra, Ford Escort RS, lo spettacolare valsesiano Marco Bertinotti affiancato sulla Manta GT/E da Margherita Ferraris, la pattuglia biellese sarà guidata da Silvio Ubertino, Porsche 911 S, con i due giovani equipaggi formati da Luca Prina Mello-Roberto Barbera e Corrado Cristofaro-Diego Pontarollo, Peugeot 205 Rallye

i novaresi Roberto Rimoldi-Loretta Casagrande, Porsche 911 SC, mentre dalla Liguria arriveranno i genovesi Maurizio Rossi- Billy Casazza, Porsche 911 SC che hanno ritrovato il gusto alle competizioni storiche al recente Rally di Sanremo. Fra i nomi di prestigio anche il più volte campione italiano ed europeo, il novarese Erminio Forti, con Luca Borini, al via con una Porsche 911 SC ed il saluzzese Giancarlo Risso con Marco Barale che disporrà della potente Audi Quattro a trazione integrale

Il Memorial Conrero è a “rischio” di conquista straniera. Saranno infatti al via lo scozzese Callum Guy, con Andrew Edwards, già grande protagonista sotto la pioggia con la sua Ford Escort RS due anni fa, lo spettacolare svizzero Pietro Galfetti, navigato da Fabrizio Barenco, bravo a gestire l'imponente Opel Monza, e, per la prima volta in canavese gli svedesi Bo Exelsson-Karsten Svensson, Ford Escort RS.

Le grandi sfide – Come tutti gli anni al Memorial Conrero si vivrà la consueta sfida riservata alle Opel con la Coppa Virgilio Conrero Opel ed alle Ford Escort cui è riservata la Ford RS Special Classification, per premiare il miglior equipaggio al volante delle vetture che si sfidarono nell'epoca d'oro di Virgilio Conrero. Emulando quanto accade nel mondiale rally i due passaggi della Prova Speciale Lessolo-Alice-Pecco di venerdì saranno terreno di confronto della Valvoline Power Stage, con un premio speciale riservato all'equipaggio più veloce in questa prova; inoltre, sempre in collaborazione con la Valvoline, sarà premiato l'equipaggio più spettacolare fra gli iscritti alla categoria All Stars in questa prova. Il Memorial Conrero 2015, offrirà la possibilità di vivere l'emozione delle prove speciali non solo ai concorrenti del rally vero e proprio, ma anche ai partecipanti della categoria All Stars e della Regolarità Sport. Il tutto per portare nel canavese le più belle vetture che hanno fatto la storia delle gare su strada a partire dagli anni Settanta.

I momenti topici – L'appuntamento è per venerdì 15 maggio. Dalle ore 11,00 alle ore 15,30 si svolgeranno le verifiche tecniche e sportive presso il palasport di Tavagnasco (a poco più di tre chilometri dalla pedana di partenza), e finalmente alle ore 18,01 si accenderà il semaforo verde sull'edizione 2015 del Memorial Conrero. Nella prima giornata sarà disputata due volte la classica prova speciale di Lessolo-Alice-Pecco, prima di tornare a Tavagnasco per il riordino notturno. Sabato mattina sveglia presto, ed alle ore 8,31 via per andare ad affrontare le tre prove speciali da ripetere tre volte, inframmezzate da due riordini ad Ivrea alle ore 11,05 e 14,50 per poi concludere con i festeggiamenti sul palco arrivi di Quincinetto alle ore 19,35.

 

Il Memorial Conrero 2015 si sviluppa su 329,540 chilometri di prove speciali, 90,850 cronometrati suddivisi in 11 prove speciali. La gara è valida quale terza prova della Michelin Historic Rally Cup e come prova a massimo coefficiente (2) del Campionato Piemonte Valle d'Aosta Rallies-Trofeo Automotoracing 2015.