logo rallylink 200

1° RALLY STORICO DELL’APPENNINO: QUESTA SERA IL VIA ALLA COMPETIZIONE

Sono 62, in totale, gli equipaggi che prenderanno parte alla manifestazione che ha attirato su di se grande interesse.

Questa sera, a partire dalle 22,01, la cerimonia di partenza in Piazza Cav. Giuseppe Gitti a Monghidoro (Bo) con protagonisti i partecipanti al rally storico, alla regolarità sport ed alla parata.

Sono 9 i tratti cronometrati che decreteranno il vincitore. La PS1 andrà in scena questa notte.

Bologna, 10 aprile 2015 -

I motori della prima edizione del Rally Storico dell’Appennino si sono accesi. Gli equipaggi che prenderanno parte ai tre eventi racchiusi nel nome della gara (il Rally Storico, la regolarità sport e la parata) hanno sostenuto nel pomeriggio, a Monghidoro, le verifiche sportive e tecniche, che hanno dato il via alla manifestazione organizzata dal Comitato Organizzatore Trofeo Maremma.

Quella che è stata definita una delle più importanti novità del calendario automobilistico dell’Emilia Romagna, che vuole coniugare lo sport con il turismo per il territorio, si appresta ad accendere la passione della gente nella serata con la cerimonia di partenza, in programma dalle 22,01 in Piazza Cav. Giuseppe Gitti a Monghidoro. Quindi dalle 22,21 inizierà la gara contro il cronometro con il via della prova “Monzuno”, di 13,800 chilometri cronometrati. Il fascino della notte, coniugato alla bellezza delle auto iscritte alla manifestazione, farà ritornare negli appassionati i ricordi dei tempi passati.



UN PERCORSO DAL GRANDE SPESSORE TECNICO

Il 1° Rally Storico dell’Appenninosi presenta con un percorso di rilievo, composto da 9 Prove Speciali per la parte rallye e “regolarità sport”, situate nei colli tra Bologna e Firenze, per un totale di 72,800 chilometri cronometrati su un totale di 271,400. Si partirà questa sera, alle 22,21, con la prova “Monzuno”, la più lunga della gara che verrà corsa in notturna, aggiungendo ulteriore difficoltà. Quindi potrebbe già iniziare a delinearsi la classifica. Nella giornata di domani, sabato 11 aprile, i concorrenti affronteranno le prove speciali “Trasasso”, “Traserra”, “Tavianella” e “Fiorenzuola”, tutte da ripetere due volte, dalle quali usciranno i nomi dei vincitori del Rally e della Regolarità Sport.



Ad aggiungere ulteriore interesse all’evento ci sarà anche la “parata”, ideata per far sfoggiare ai proprietari di bellissime vetture storiche i propri bolidi lungo le strade dell’appennino, senza l’assillo della sfida contro il cronometro.



PRONOSTICO INCERTO PER IL “RALLY”



Vista la qualità dell’elenco iscritti, non è facile nemmeno per gli addetti ai lavori fare il classico pronostico della vigilia. Grande attenzione sulle performances di Alessandro Ancona, al via con una Opel Ascona Gruppo B, il quale dovrà vedersela con l’Audi Quattro del padovano Antonio Manfrinato, con la Porsche 911 di Alessandro Bonafé e con la Fiat 131 Abarth del bresciano Giulio Pedretti, fresco di una grande gara al “1000 Miglia”. Bisognerà stare attenti al pilota bolognese Alessandro Bertuzzi al via con una Renault 5 GT Turbo ed a Michela “Mickey” Martinelli, forte rallista degli anni ottanta, che sarà della partita con una Opel Ascona Gruppo B. Insomma, grande interesse ed incertezza per una manifestazione che sicuramente sarà emozionante.



SI CORRERA TRA FIRENZE E BOLOGNA, IL QUARTIER GENERALE SARA’ A MONGHIDORO

Quartier generale a Monghidoro (presso il Palazzo Comunale vi saranno la Direzione Gara, la Segreteria e la Sala Stampa) e massima collaborazione da Rally Friends e Scaligera Rallye, per questa gara valida anche per il Campionato ERMS-Emilia Romagna, Marche e San Marino.

Le Città  Metropolitane di Bologna e Firenze, arriveranno ad essere unite dal grande nastro dello sport, da questo evento che, tra Prove Speciali e trasferimenti, attraverserà i Comuni di Monzuno, San Benedetto Val di Sambro, Castiglione Dei Pepoli, Camugnano, Firenzuola, Monghidoro, Loiano e Vernio.



PROGRAMMA DI GARA

Questa sera, in Piazza Cav. Giuseppe GittI a Monghidoro avrà luogo la cerimonia di partenza dalle ore 22,01. Poco dopo, dalle ore 22,21, i concorrenti affronteranno il primo impegno competitivo della gara, quello di Monzuno, di 13,800 chilometri. Successivamente faranno ritorno a Monghidoro per il riordinamento notturno (entrata dalle ore 23,01), dal quale usciranno domani, sabato 11 aprile, per andare a duellare in una giornata decisamente lunga. Il primo concorrente uscirà dal riordinamento alle ore 08,31. Le altre Prove Speciali saranno la “Trasasso” (Km. 6,800), la “Traserra” (Km. 7,300), poi “Tavianella” (Km. 7,400) e “Firenzuola” (Km. 8,000), tutte da ripetere per due volte. L’arrivo, sempre in centro a Monghidoro, è previsto dalle ore 19,10. Durante la giornata di domani, tre saranno i riordinamenti: alle 10,54 a Castiglione dei Pepoli, alle 13,42 a Monghidoro ed alle 18,15 a Firenzuola.