logo rallylink 200

IL RALLY CLUB VALPANTENA HA CONSEGNATO ANCHE QUEST'ANNO IL CONTRIBUTO AI COMUNI COINVOLTI DAL 14° REVIVAL VALPANTENA LA SOMMA SARÀ DISTRIBUITA TRA I SERVIZI SOCIALI DELLE VARIE AMMINISTRAZIONI

GREZZANA (VR) 22.11.2016 – Si è chiuso ufficialmente l'anno del Rally Club Valpantena con la consegna del contributo ai Comuni coinvolti nel passaggio delle prove del 14° Revival Rally Club Valpantena.

Presso il Ristorante il Girasole di Stallavena, lo scorso 21 dicembre, il presidente Roberto "Bob" Brunelli e tutto il club composto da Gianurbano Bellamoli, Sergio Brunelli, Paolo Saletti e Alberto Zanchi ha consegnato il simbolico assegno predisposto per i Comuni del territorio: Badia Calavena, Cerro Veronese, Erbezzo, Roverè Veronese, Velo Veronese e ovviamente Grezzana, capoluogo della Valpantena e centro nevralgico dell'evento.

Questo contributo, equamente diviso tra tutte le amministrazioni, sarà devoluto ai servizi sociali di ciascun Comune per poter aiutare le famiglie più bisognose del territorio, una tradizione su cui il Rally Club Valpantena lavora da qualche anno.

L'evento, regolarità sport numero uno in Italia, ha fatto del legame con il territorio un vero marchio di fabbrica. L'imponente macchina organizzativa consente infatti il coinvolgimento di numerosissime attività commerciali e ricettive dei territori interessati, che nel weekend della manifestazione accolgono un numero di appassionati che può stimarsi intorno alle 50mila presenze. Si tratta di un'affluenza decisamente importante, in grado di generare indotto economico indiretto rispetto alla manifestazione di cui però beneficiano gli abitanti e gli esercenti.

Un connubio, quello tra Revival Rally Club Valpantena e territorio che proseguirà sicuramente anche il prossimo anno nell'ottica di creare sistema e nuove sinergie che possano permettere la valorizzazione anche di località più isolate che per qualche giorno potranno beneficiare della celebrità di questa manifestazione, diffusa sempre più a livello internazionale.

«Per noi è un motivo di sicuro orgoglio quello di poter contribuire alle attività sociali dei nostri Comuni» ha precisato Roberto Brunelli. «Una manifestazione come questa vive e si fonda sulla relazione con le amministrazioni e per questo il ringraziamento è diffuso a tutte quelle che hanno collaborato per la riuscita degli eventi 2016. La nostra macchina organizzativa per il prossimo anno è già partita, abbiamo in serbo delle sorprese che sicuramente ci permetteranno di mettere sempre più in luce la nostra splendida Valpantena».