logo rallylink 200

Promette spettacolo il Tuscan Rewind Historic

Ancora un giorno per i ritardatari che non hanno ancora inviato l’iscrizione. Soddisfacenti quantità e qualità di quelle pervenute sinora.
Castello Banfi si prepara ad accoglier i partecipanti con l’apericena del venerdì


Montalcino (SI), 21 novembre 2016 – A poche ore dalla chiusura delle iscrizioni della settima edizione del Tuscan Rewind, Gabriele Casadei non nasconde la soddisfazione per l’andamento della fase pre gara; il manager di Prosevent sta cogliendo i frutti del proprio lavoro e le adesioni pervenute preannunciano una sfida di alto livello tra le vetture storiche che correranno nella giornata di sabato e anche in quella delle moderne che daranno spettacolo alla domenica.

Per favorire i ritardatari è stato inoltre deciso di prorogare a martedì 22 novembre la chiusura delle iscrizioni; nel frattempo a Montalcino sta diventando difficile trovare un alloggio disponibile per i giorni della gara a conferma dell’interessamento anche da parte degli spettatori che torneranno a respirare l’aria del periodo d’oro del Rally Sanremo.

La cittadina senese ha iniziato ad animarsi con le operazione di ricognizione effettuate sabato scorso, ma il clou sarà nelle tre imminenti giornate dedicate a verifiche e gare. La prima sarà dedicata alle a quelle del rally storico e allo shakedown previsto il località Tavernelle e si chiuderà con la presentazione degli equipaggi che sfileranno sulla pedana di partenza, dopo il prestigioso appuntamento conviviale presso Castello Banfi che anche per l’edizione 2016 ha supportato con entusiasmo e grande collaborazione il Tuscan Rewind che oltre alle vetture da corsa riporta nella splendida Montalcino tanti appassionati che sapranno apprezzare anche le ricchezze del territorio, primi tra tutti i prestigiosi vini noti in tutto il mondo.

Ci sarà da pazientare ancora qualche giorno per conoscere gli elenchi iscritti, ma rally e regolarità promettono spettacolo; e da non scordare che al seguito del rally ci saranno gli sfidanti per la Coppa A112 Abarth Terra con le Autobianchi degli scatenati trofeisti e dietro la regolarità la parata non competitiva delle vetture di interesse storico.