logo rallylink 200

Il Team Bassano riparte da Arezzo

Tredici gli equipaggi della Scuderia Campione d’Italia 2014 pronti ad iniziare la stagione nella gara, il 5° Vallate Aretine, che darà il via al

Campionato Italiano Rally Autostoriche e al Trofeo A112 Abarth!

Romano d'Ezzelino (VI), 03 marzo 2015 – E anche per il gli equipaggi della Scuderia Campione d’Italia in carica è arrivato il momento di rimettere in moto le vetture per affrontare una nuova stagione sportiva che si preannuncia avvincente e ricca di obiettivi, uno dei quali sarà certamente quello di confermare la supremazia nella classifica dedicata alle Scuderie dopo il trittico di vittorie ottenute nel 2012, 2013 e 2014.

Saranno ben tredici gli equipaggi impegnati al 5° Rally delle Vallate Aretine, gara di apertura del Campionato Italiano Rally Autostoriche e del Trofeo A112 Abarth 2015, che si correrà nella giornata di sabato 7 marzo ad Arezzo. Oltre ai sette in lizza nel monomarca Autobianchi, per i quali è stato emesso il comunicato dedicato, con l’ovale azzurro sulle fiancate delle vetture si schiereranno Giorgio Costenaro e Sergio Marchi che iniziano la stagione non a bordo della nota Lancia Stratos, bensì con la Lancia Rally 037 Gruppo B con la quale punteranno al successo nel 4° Raggruppamento; nel 3° le speranze di ben figurare sono affidate alla Porsche 911 SC Gruppo 4 di Pietro Tirone e Luca Oberti e alla Fiat 131 Abarth di Giulio Pedretti che sarà in coppia come nel 2014 con Stefano Cirillo. Sempre nel 3° Raggruppamento, da seguire la sfida in classe “1600” del Gruppo 2 tra la Volkswagen Golf Gti di Massimo Giudicelli e Francesco Sammicheli e l’Alfa Romeo Alfasud TI di Fausto Fantei e Matteo Franconi. Alla Fiat 125 Special Gruppo 1 di Pietro Turchi e Carlo Lazzerini, l’onere di difendere i colori del Team Bassano nel 1° Raggruppamento.

Nello scorso fine settimana due equipaggi del Team Bassano sono stati impegnati in altrettante diverse manifestazioni: nella Ronde Valtiberina, gara su sterrato valevole per il  Raceday Ronde, Mariano Longo e Marco Mazzocco si sono piazzati al secondo posto di classe A8 con la BMW M3 Gruppo A mentre a Biella, tra le vetture storiche ammesse in coda al Rally della Lana, si stavano egregiamente comportando Massimiliano e Giuseppe Girardo, fermi ad una prova dal termine a causa di noie meccaniche alla loro Fiat 131 Abarth, dopo esser stati a lungo al comando.