logo rallylink 200

PRESENTATO ALLA STAMPA IL 5° HISTORIC RALLY VALLATE ARETINE

Arezzo. E' stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa presso la prestigiosa Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia di Arezzo, il 5° Historic Rally Vallate Aretine, in programma i prossimi 6 e 7 marzo.

L'Assessore del Comune di Arezzo Paolo Fulini ha fatto gli onori di casa, in considerazione che Provincia e Comune di Arezzo patrocinano la manifestazione, accanto a Bernardo Mennini, Presidente dell'Automobile Club di Arezzo, Paolo Volpi, Fiduciario Provinciale Aci Sport e Presidente di Scuderia Etruria Racing e Loriano Norcini, Presidente del Comitato Organizzatore.

Gradito ospite, presente alla Conferenza Stampa, l'ingegner Luca Marmorini, aretino d.o.c. e già Responsabile del Reparto Motori ed Elettronica in Ferrari e Toyota Formula Uno, che ha salutato i presenti in veste di grande appassionato di motorsport ed estimatore delle importanti iniziative motoristiche nella provincia di Arezzo.

Nei vari interventi, oltre a descrivere gli aspetti sportivi, tecnici e logistici del 5° Historic Rally Vallate Aretine, che il prossimo 6 e 7 marzo aprirà la stagione tricolore di massimo livello, essendo la gara inaugurale del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, è stato sottolineato l'alto valore promozionale per il territorio di un evento sportivo di così alto livello, insieme all'aspetto della positiva ricaduta economica, con alcune migliaia di spettatori ed appassionati che permarranno ad Arezzo e provincia per i giorni interessati al rally.

Di rilievo, in questo quadro, il prezioso supporto dei Comuni di Castiglion Fiorentino, Anghiari, Cortona, Caprese Michelangelo, Castel Focognano e Chiusi della Verna, tra le più belle località della Provincia.

In attesa dell'elenco ufficiale degli iscritti, che verrà pubblicato nei prossimi giorni, è stato anticipato da Loriano Norcini che le adesioni hanno già superato le novanta unità, con nutrita rappresentanza di Lancia 037, Audi Quattro, Porsche 911, Fiat Abarth 131, Lancia Stratos, nonchè quasi una ventina di Autobianchi A112 Abarth, che daranno vita ad una avvincente gara nella gara.



AREZZO CUORE DELL’EVENTO

Arezzo, con il centro città, e in particolare con la storica piazza Grande, palcoscenico nobile e suggestivo di partenze ed arrivi, sarà ancora una volta il cuore pulsante dell’ Historic Rally Vallate Aretine.

Le verifiche tecnico-sportive pre-gara si svolgeranno, venerdì 6 marzo, presso l’Hotel Etrusco di Arezzo, mentre la “permanence” del rally (Direzione Gara, Segreteria, Sala Stampa) sarà ubicata presso l’Hotel Continentale, epicentro di passione per i rally, con Piero Comanducci che arricchirà il soggiorno dei protagonisti del rally con estratti della sua preziosa cineteca.

Partenze ed arrivi del 5° Historic Rally Vallate Aretine, in programma interamente nella giornata di sabato 7  marzo, avranno sede nella splendida Piazza Grande, il salotto medievale della città.

Otto saranno le prove speciali, quattro (Portole, Rassinata, Ponte alla Piera, La Verna) da ripetere due volte, tutte su fondo asfaltato, disegnate nei dintorni di Arezzo e nelle vallate del Casentino, della Valdichiana  e della Valtiberina.

Due i Riordinamenti in  programma, uno a Bibbiena e l’altro ad Arezzo.



PRESENTATO IL 1° CONCORSO FOTOGRAFICO – TROFEO PAOLO TODISCO GRANDE

In occasione dell’Historic Rally Vallate Aretine, la scuderia Etruria organizza il “1° Concorso Fotografico Il Rally nelle Vallate Aretine – 1° Trofeo Paolo Todisco Grande”, in collaborazione con AFWS Associazione Fotografica Walter Soldani di Bibbiena. Ideato anche per ricordare il giornalista e appassionato Paolo Todisco Grande, il Concorso ha lo scopo di immortalare lo stretto legame tra l’evento sportivo e il territorio in cui si svolge. La partecipazione è aperta a tutti, appassionati o professionisti, senza limiti di età e nazionalità.

Per informazioni e regolamento rivolgersi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.m