logo rallylink 200

Trofeo A112 Abarth: in diciassette al Vallate Aretine

Numeri da record per la gara d’apertura dell’edizione 2015 della Serie dedicata alle piccole Autobianchi. Quasi triplicate dall’edizione 2013 le presenze dei trofeisti alla gara aretina!

Romano d'Ezzelino (VI), 02 marzo 2015 – Anche se spicca l’assenza del perugino Giorgio Sisani - vincitore dell’edizione 2014  e anche di quella 2011 – il quale non ha ancora definito i programmi della stagione, l’elenco iscritti della gara di apertura del Trofeo A112 Abarth 2015 promette un’avvincente sfida ed una partenza che migliore non potrebbe essere visto il gran numero di equipaggi al via, che nella gara aretina sono più che raddoppiati rispetto all’ingresso nel Trofeo avvenuto nel 2013. Si contano infatti ben diciassette equipaggi iscritti, la metà dei quali all’esordio assoluto nella Serie e per qualcuno una “prima” assoluta alla guida della piccola Autobianchi.

Dopo la brillante stagione 2014 terminata al secondo posto assoluto, i coniugi piemontesi Maurizio Cochis e Milva Manganone ci riprovano ponendosi tra i più accreditati pretendenti al successo finale, ma dovranno vedersela con l’equipaggio trentino formato da Alessandro e la cugina Francesca Nerobutto; il giovane nipote di quel Tiziano Nerobutto che il Trofeo lo vinse nel 2012, dopo l’irruento esordio proprio sulle speciali aretine lo scorso anno, è stato protagonista di un crescendo di prestazioni ed esperienza che oltre ad avergli valso il terzo posto assoluto lo vedono tra i possibili favoriti alla conquista del titolo 2015.  Gradito anche il ritorno in una gara di Trofeo per la vincitrice della Serie 2013, la vicentina Lisa Meggiarin che mancava dal Lana 2014 e ritroverà al suo fianco la pavese Silvia Gallotti. Ad attender loro sulle strade amiche, vi saranno gli immancabili equipaggi aretini che una volta di più vorranno ben figurare nella gara di casa, con Orazio Droandi ed Emanuela Florean che partono puntando al successo pieno; obiettivo che sarà di certo anche nei piani dei locali Francesco Mearini e Massimo Acciai, poco fortunati nella scorsa edizione. Dopo la buona esperienza dello scorso anno, l’imperiese Enrico Canetti ripartirà dal Vallate sempre in coppia col veronese Paolo Scardoni e ad Arezzo inizierà la terza stagione di Trofeo per l’altro giovane trentino figlio d’arte, Matteo Armellini che sarà nuovamente navigato da Luca Mengon; al via ci sarà anche il giovanissimo trevigiano Raffaele De Biasi con la nuova 70hp,  sempre in versione Gruppo 1 e ancora la bellunese Jenny Maddalozzo a dettargli le note. Dovranno vedersela per il successo tra le vetture di serie col fiorentino Andrea Quercioli, oramai uno dei veterani del Trofeo che riparte, sempre in coppia con l’astigiano Giorgio Severino.

Ma la gara che scatterà sabato 7 marzo da Piazza Grande di Arezzo, sarà anche ricordata per l’importante numero di equipaggi al debutto nel Trofeo A112 Abarth, a riprova del successo della Serie giunta alla sesta edizione; saranno infatti ben otto quelli ad esordire e tra di loro non mancano le sorprese, a partire da quel Mimmo Gallione che dopo esser stato brillante protagonista in tre gare dell’edizione 1984 – aggiudicandosi la vittoria a San Marino – non ha resistito al richiamo della scorpioncina e si ripresenta al via con Piercarlo Morino, compagno di tante battaglie sportive. Ma anche per il padovano Carlo Fornasiero, che correrà in coppia con Oriella Tobaldo, si tratta di una sorta di ritorno visto che alla guida di un’A112 Abarth Gruppo N debuttò nei rally nell’ottobre del 1985. E assieme a lui a dar manforte nel “Team Droandi” ci saranno il secondo dei fratelli aretini, Ivo in coppia con Raffaele Gallorini, per una sfida in famiglia con Orazio e, alla distanza, con Norberto che sarà della partita con una Fiat 127 Sport! Non poteva mancare un altro membro dell’allegro gruppo toscano noto per la lunga militanza nella Mitropa Cup, il senese Rodolfo Cosimi che ha accettato di buon grado di mettersi alla prova anche con le autostoriche per una sfida nella sfida. Occhi puntati anche sul duo vicentino formato da Manuel Mettifogo e Mattia Franchin, che dopo aver saggiato la vettura lo scorso anno, affronteranno tutto il Trofeo 2015. Gradita presenza al via anche del veloce fiorentino Massimiliano Fognani, che con l’A112 si è sovente in passato si è messo in luce con prestazioni di tutto riguardo e finalmente si confronterà coi partecipanti al Trofeo, affiancato da Stefano Bartoloni. Altro nome nuovo nel Trofeo ma anche nel mondo delle autostoriche è quello del fiorentino Andrea Ballerini che esordirà affiancato da David Mariotti.

Da segnalare la particolare attenzione dell’Organizzatore nei riguardi del Trofeo, il quale ha previsto le premiazioni con particolari riconoscimenti realizzati in cristallo per i primi cinque della classifica assoluta.